× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies
 
Complicazioni:

La SICVO, raccolte le pi importanti notizie ed esperienze relative alle conseguenze causate dagli effetti della Sindrome del Vomito Ciclico, ha deciso di dividere largomento in due gruppi:

- Complicazioni fisiche
- Complicazioni psicologico-sociali

COMPLICAZIONI FISICHE

Data la natura fortemente traumatica e violenta degli episodi causati dalla Sindrome del Vomito Ciclico, la SICVO informa che essi possono provocare:

- FORTE DISIDRATAZIONE

Il vomito continuo ed ininterrotto per molte ore induce il corpo a perdere rapidamente liquidi ;

- SQUILIBRIO ELETTROLITICO

Il vomito continuo ed ininterrotto per molte ore induce il corpo a perdere rapidamente sali ed altre sostanze necessarie al buon funzionamento dell’organismo ;

- ESOFAGITE PEPTICA

L’esofago viene danneggiato a causa dei forti traumi provocati dai continui conati di vomito e dalla ingente produzione di acidi gastrici ;

- EMATEMESI

Dalla forte irritazione l’esofago sanguina animando ematicamente il vomito ;

- ROTTURA DEL MALLORY-WEISS

L’estremità inferiore dell’esofago , sollecitata fortemente , si strappa creando una lesione di uscita per gli acidi e per il vomito ;

- CARIE DENTARIA

L’acido del vomito può danneggiare lo smalto dei denti dando origine a carie frequenti ;

- ROTTURA DEI CAPILLARI

Attorno alle labbra , attorno ed all’interno degli occhi e sulle palpebre , lungo la mandibola vicino all’orecchio , i capillari si schiantano dalla pressione prodotta dalle fortissime e continue contrazioni ;

- LESIONI DI VARIO TIPO

È stato dimostrato che gli episodi prodotti dalla Sindrome del Vomito Ciclico possono creare lesioni di vario tipo :

  • ERNIE INGUINALI dovute alle incontrollabili contrazioni ed ai
    repentini posizionamenti proni da invece posizioni distese e
    decontratte ,
  • LESIONI AL NERVO OTTICO dovute all’aumento di pressione
    del sangue nell’occhio , nelle meningi o all’esposizioni a fasci di
    luce con forte dilatazione delle pupille ,
  • ALTRI TIPI DI LESIONI complicazioni dovute al cedimento di
    piccoli nervi , muscoli o vasi sanguigni in ogni parte del corpo ,
  • PROBLEMI DI RESPIRAZIONE

Negli attacchi della Sindrome del Vomito Ciclico, dove è sempre presente il vomito quale sintomo prevalente, quest’ultimo provoca l’aumento degli acidi gastrici con conseguente esalazione per tutta la durata dell’episodio ;
ne consegue che tali gas mescolandosi durante l’inspirazione all’aria, creano gravi carenze respiratorie ed il broncospasmo nei soggetti asmatici ;

COMPLICAZIONI PSICOLOGICO-SOCIALI

La SICVO , promossa dalla forte sensibilità che l’ha spinta a costituirsi , vuole puntualizzare che durante incontri collegiali o analisi cliniche sui pazienti colpiti dalla Sindrome del Vomito Ciclico , sono emerse complicazioni non solo di ordine fisico , ma anche e soprattutto di tipo psicologico-sociale .
Appare evidente il grande impatto che tale patologia produce sul paziente nei confronti della sua interazione con il mondo circostante .

- LA DIAGNOSI

Da alcuni anni vi è un protocollo per la diagnostica della Sindrome del Vomito Ciclico che comunque per molto tempo è stata ignorata ed ampiamente sottostimata. Tale protocollo di indagini cliniche, mira all’individuazione della patologia attraverso l’esclusione di una serie di altre malattie con sintomi (anche se non uguali) analoghi alla SVC . La ricerca, sta dunque tentando di trovare un esame specifico che inquadri la Sindrome attraverso un singolo esame di laboratorio.
Ne risulta il travagliato percorso che il paziente ( principalmente pediatrico) dovrà affrontare per arrivare ad ottenere una diagnosi il più delle volte suggerita da coloro che lo assistono nei confronti di chi invece lo dovrebbe ( da un punto di vista medico ) curare .

- LA PROGNOSI O RECUPERO

La Sindrome del Vomito Ciclico è una malattia fortemente debilitante con attacchi che possono andare da dodici ore nelle forme più lievi , fino a dieci giorni ( anche se più comunemente due – quattro giorni ) .
Provate quindi ad immaginare come in un episodio tipo, della durata di quarantotto ore , composto da attacchi e pause dove il paziente vomita dalle duecento alle duecentocinquanta volte , sia possibile rimettersi in piedi in breve tempo .
Coloro che sono colpiti dalla Sindrome del Vomito Ciclico necessitano di vari giorni prima di poter tornare a condurre una vita normale solo all’apparenza .
Per la sua natura appunto ciclica , tale recupero si verifica ad intervalli regolari fino a varie volte in un mese nei casi più gravi .
È chiaro comprendere che il soggetto con Sindrome del Vomito Ciclico perde molti giorni all’anno di lavoro o di studio o di qualunque attività svolga , a causa di un problema che per molto tempo è stato sottovalutato .
La Sindrome del Vomito Ciclico come altre malattie rare per il momento non risulta inserita nell’elenco delle patologie aventi diritto immediato alla legge 104 o all’esenzione ai farmaci utilizzati per il suo trattamento.
La SICVO spera comunque di ottenere quella presto quella considerazione che il dolore provocato da tale malattia rara, merita .

- DIFFICOLTA’ AD ACCETTARE E COMBATTERE LA SINDROME DEL VOMITO CICLICO

Come ampiamente spiegato la Sindrome del Vomito Ciclico è una malattia difficile da accettare .
In primo luogo la maggior parte dei pazienti colpiti è composta da bambini , inoltre la natura periodica del problema a lungo andare, tende a stroncare la speranza e la combattività dei pazienti nonché di coloro che li assistono .
I veri e più grandi problemi da risolvere però, rimangono il come riuscire a spiegare e ad accettare di convivere con questa terribile malattia .
La risposta che la SICVO si sente di esprimere nei confronti di questo controverso argomento , è che questa malattia non si combatte da soli .
Ognuno deve onestamente fare la sua parte nelle sincere personali possibilità .
Il paziente sostenuto da famiglia e medico , deve ricevere sensibilità e supporto per convincersi ad affrontare la sua diversità con coraggio e spirito di collaborazione .
La famiglia non deve mai abbandonare la speranza e trasmettere gioia ed amore, unita a determinazione e forza, nell’affrontare in ogni momento le difficoltà che la Sindrome del Vomito Ciclico presenta .
Il medico deve assistere con sensibilità e professionalità il paziente meritando la sua fiducia e quella della sua famiglia .
Egli deve documentarsi e coscientemente proporre soluzioni o palliativi che vengano valutati insieme . Non per ultimo il medico deve marcare la scena senza invaderla , lasciando spazio a chi più di lui manifesta competenza, pur supportandolo con la sua esperienza che non abbandona mai il campo .
Solo in questo modo vi potrà essere un clima corretto per consentire al bambino ( o all’adulto ) di reagire nella vita di tutti i giorni ad un flagello che lo abbatte nella sua esistenza.

- L’INDIFFERENZA

La SICVO propone di non cedere mai all’indifferenza , figlia solo dell’ignoranza nei confronti della Sindrome del Vomito Ciclico , ed aiutare i pazienti colpiti con considerazione e comprensione a proseguire un duro viaggio, che un giorno attraverso la ricerca terminerà ridonando giustizia a coloro che non l’hanno ricevuta.

 

Sito internet realizzato da: WEB DIVISION | Informativa sui cookies